social strategy

pubblicato il 22 novembre 2016 in Comunicazione /

Alcune considerazioni di cui tenere conto all’interno di una strategia di comunicazione attraverso i social media.

Una delle più grandi sfide del social marketing spesso è comprendere in che modo il rapporto one to one con gli utenti in rete influenzerà il brand e/o l’azienda. Stai utilizzando i social media per una strategia di lead generation? Per costruire e/o mantenere la brand awareness? Per acquisire visibilità? Misurare l’impatto della strategia social è un processo che non ha mai una soluzione semplice.

Di seguito alcune considerazioni in base alla nostra esperienza day by day con i brand.

1. Strategia social media: condividere ciò che si ama.

Una cosa molto importante è sicuramente far trasparire l’amore e l’empatia verso il brand e verso i prodotti ad esso legati, gli utenti amano conoscere e comprendere altri esseri umani, in questo senso anche i brand vengono sempre più spesso percepiti per il loro “lato umano”. In una strategia di social media è necessario umanizzare i prodotti, farli parlare ed interagire con gli utenti che in questo modo saranno più portati e propensi a condividerne i contenuti esaltandone le proprietà. Questo è un aspetto molto importante, l’utente diventa testimonial del prodotto e dell’azienda andando a comunicare di fatto il proprio endorsement.

La fase di raccolta di informazioni tra agenzia e cliente è molto importante ma lo è allo stesso tempo l’impegno anche all’interno dell’azienda, attraverso i dipendenti, i collaboratori e tutto lo staff che vi ruota intorno, a condividere l’amore per il brand e i suoi prodotti.

2. Strategia social media: condividere ciò che si sa.

Uno dei cardini di una strategia sui social media è sicuramente la content curation (ne abbiamo parlato qui) che si tratti di un blog o di un profilo social, è bene condividere contenuti sui quali si può dire la propria: tutti gli utenti sono a caccia di informazioni, soprattutto da fonti autorevoli. Avendo cura di ciò che si scrive e si pubblica, nel tempo è possibile posizionarsi come “punto di riferimento” per determinati argomenti. Anche in questo caso gli utenti saranno più propensi a condividere i contenuti, avendo già fatto esperienza con essi ed acquisito un elevato tasso di fiducia nella fonte: il brand.

3. Strategia social media: non prendersi troppo sul serio.

Prima di cominciare, bisogna ricordarsi che i social media sono anche uno strumento ludico, un passatempo fatto anche di leggerezza, e sono proprio i contenuti che puntano alla simpatia, all’ironia ma anche quelli fortemente emotivi che generano maggiore interazione da parte degli utenti.

Sei ancora insicuro sull’utilizzo dei social media? Desideri qualche consiglio in più? Contattaci oppure iscriviti alla nostra newsletter!