Google Traduttore Word Lens

pubblicato il 23 gennaio 2015 in Comunicazione & tecnologia /

Sin dall’antichità e dal mito di Ulisse superare le barriere e abbattere i confini del mondo, è sempre stato il più grande desiderio dell’uomo.

Negli ultimi anni, internet ha rappresentato un ottimo mezzo per avvicinare e unire le persone e veicolare i loro messaggi, ma oggi un’app come Google Traduttore Word Lens supera i limiti dell’immaginazione.

La rivoluzione di questo semplice strumento consiste nelle possibilità che offre.

Google Traduttore Word Lens traduce immediatamente del testo scritto, riconoscendo e conservando anche la formattazione del testo, e questo avviene anche per del testo su immagini.

Inoltre traduce in modo simultaneo audio e video, avendo la possibilità di avere la traduzione sia testuale che in modalità audio e la resa è davvero ottima.

Di fondamentale importanza sono gli strumenti che permettono la condivisione delle frasi tradotte sui Social e su chat istantanee come Whatsapp oppure di salvare le stesse nei “preferiti” in modo da tenerle sempre a disposizione.

Immaginate la semplice, comoda e funzionale soluzione che Google Traduttore Word Lens offre in un mondo in cui il mercato si spinge verso le nuove frontiere del marketing 3.0

“Le tre principali forze che, influenzando l’ambiente del business, hanno reso attuale il Marketing 3.0 sono:

  1. La partecipazione
  2. Il paradosso della globalizzazione
  3. La creatività sociale

La partecipazione è innescata dalla nuova ondata tecnologica: web, computer e telefonia mobile a basso prezzo, software open source. Tutto questo ha dato il via ad una società nella quale tutte le persone possono creare notizie. Gli apprezzamenti negativi di un blogger o di un utente di Twitter con un ampio pubblico sono potenzialmente in grado di dissuadere molti consumatori dall’avere a che fare con una determinata Azienda.

La globalizzazione è piena di paradossi. Dal punto di vista politico, l’affermarsi della Cina come superpotenza (non democratica) indica che forse la globalizzazione rende più aperta l’economia, ma non certo la politica. Dal punto di vista economico, la globalizzazione richiede l’integrazione economica, ma non genera pari condizioni tra le economie, col risultato di danneggiare altrettanti paesi di quanti ne aiuti a migliorare. Inoltre, la globalizzazione tende non ad uniformare le culture, ma a diversificarle: i consumatori diventano progressivamente cittadini globali ma continuano ad essere radicati nella realtà globale. Tra le conseguenze di questo, le marche “culturali” tendono a svolgere il ruolo dei “buoni” nei confronti delle marche globali.

La società creativa vede protagoniste le persone che lavorano in settori come le scienze, le arti e i servizi professionali. Essendo i consumatori più espressivi fanno un uso intenso dei social media, rappresentano i nodi di connessione tra i consumatori e influenzano l’intera società con i loro stili di vita. Questi consumatori non solo ricercano prodotti in grado di soddisfare i loro bisogni, ma aspirano a trovare esperienze di acquisto che coinvolgano, o non siano in contraddizione, con i loro valori profondi.”

cit. articolo “Che cos’è il marketing 3.0?”

Per scoprire tutte le funzioni della app Google Traduttore Word Lens vi consigliamo di guardare attentamente questo video -> clicca qui